Domande & Risposte: Qui trovi informazioni dettagliate sui prodotti PREFA

Generale

L'ampia gamma di colori di PREFA contiene numerose tonalità nella qualità P.10 e molte altre standard, ad esempio. La scelta del colore degli elementi per facciata PREFA è ancora più ampia. 

Naturalmente una gamma di prodotti completa come quella PREFA prevede anche un programma di accessori altrettanto completo, accessori dedicati ad ogni singolo prodotto in assortimento. Per ulteriori informazioni sugli accessori disponibili, consulta direttamente le schede dei singoli prodotti.

A seconda del prodotto, accordiamo fino a 40 anni di garanzia sul materiale di base contro rotture, corrosione (ruggine) e danni da congelamento, nonché 40 anni di garanzia sul colore contro scheggiature, delaminazione, formazione di bolle e rotture.

Alluminio primario L’alluminio viene ricavato dalla bauxite, così denominata dal luogo di rinvenimento (Les Baux). La bauxite è di norma composta al 60% da allumina, ossido di ferro e acido silicico. Giacimenti principali: Sud America, Australia e Africa.

Alluminio secondario L’alluminio secondario è composto da alluminio riciclato e viene recuperato dal ciclo di rottamazione. La spesa per la ritrasformazione è pari a circa il 5% di quella per la realizzazione di alluminio primario.

L'alluminio utilizzato per realizzare i prodotti PREFA è in gran parte alluminio secondario. Ciò significa che l’alluminio è riciclabile al 100% senza perdita rilevante della qualità! Grazie alla lunga durata, all’assenza di manutenzione, all'ottima riciclabilità e al peso contenuto (trasporto), l’alluminio può vantare anche un bilancio ecologico estremamente positivo.

Durante l'installazione e la lavorazione occorre fare attenzione a utilizzare nastri provenienti dallo stesso lotto o dalla stessa fornitura nonché alla direzione di posa in modo da creare una struttura dall'aspetto il più possibile uniforme. Tuttavia, difficilmente i nastri di alluminio grezzo potranno avere un aspetto omogeneo come i nastri di alluminio verniciati.

La distruzione del metallo per effetto di reazioni chimiche o elettrochimiche con l’ambiente circostante viene definita corrosione dei metalli. Il tipo più noto di corrosione è la ruggine del ferro.

I materiali in alluminio sono resistenti alla corrosione!

In linea di massima si distingue tra 2 tipi di verniciatura:PROCEDIMENTO DI VERNICIATURA COIL COATING e VERNICIATURA A POLVERE

I prodotti PREFA vengono contrassegnati con il marchio di conformità europeo "CE" ai sensi delle seguenti norme europee: EN 14783:2013 e EN 14782:2006-

L’alluminio è compatibile con la maggior parte dei metalli, ad esclusione del rame; pertanto esso non deve essere utilizzato al di sotto di materiali in rame né lavorato assieme a questo metallo.

I prodotti PREFA non arrugginiscono e non si rompono, perciò il tetto non richiede alcuna manutenzione!

Ulteriori informazioni sull'argomento "Antenna televisiva" sono contenute nella pagina Radiazione elettromagnetica.

Tetto

Affinché la copertura PREFA possa essere posata a regola d’arte e utilizzata al meglio, dovrà essere acquistata esclusivamente presso un posatore specializzato (lattoniere). Solo il personale specializzato conosce perfettamente le modalità d’impiego del nostro materiale e dispone degli strumenti necessari alla messa in opera.

Purtroppo non è possibile fornire in questa sede un prezzo indicativo, e nemmeno possiamo dire, ad esempio, che una tegola o una scandola per facciata abbiano un determinato prezzo in €/mq.
Non è così semplice: le coperture e le facciate PREFA richiedono un calcolo accurato da parte del posatore specializzato.

Secondo ÖVE/ÖNORM EN 62305-3, le coperture metalliche possono essere integrate nel sistema parafulmine esterno. I nastri di copertura PREFA (Prefalz e Falzonal) sono quindi consentiti come componenti naturali del dispositivo parafulmine e gli elementi di piccolo formato PREFA (tegole, scandole, pannelli, scaglie a rombo) come componenti naturali di captazione del sistema parafulmine (installazione di un dispositivo parafulmine supplementare e collegamento a terra). Esistono eccezioni normative in base alle quali, ad esempio, le strutture a rischio aumentato (ad esempio edifici a rischio di esplosione) devono essere appositamente rivestite. L'integrazione dei sistemi PREFA per tetti e facciate nel sistema parafulmine esterno deve pertanto essere progettata in relazione all'edificio. È possibile ottenere informazioni sulla necessità e il tipo di parafulmine su un edificio da un produttore di parafulmini o da un elettricista autorizzato. Puoi scoprire di più sui parafulmini qui.

Dato il peso modesto, le tegole, scandole e scaglie PREFA e i pannelli FX.12 sono perfetti per la ricopertura di vecchi tetti. La posa sopra la copertura preesistente (ad esempio tegole bituminose o nastri bituminosi) può essere eseguita velocemente. I presupposti per una possibile ricopertura sono una sottostruttura integra, la giusta pendenza e il rispetto delle norme tecniche e delle regole strutturali!

Piccoli grani di grandine non possono recare alcun danno a una copertura PREFA con superficie a stucco. In caso di grandinate straordinarie, un danneggiamento funzionale del tetto non può essere escluso, proprio come accade per qualsiasi altro materiale di copertura. Tuttavia, è possibile escludere quasi totalmente la possibilità che la grandine fori e trapassi gli elementi PREFA, anche in caso di eventi meteorologici estremi. Nel caso in cui, dopo una forte grandinata, la funzionalità della copertura non sia pregiudicata ma siano visibili evidenti danni estetici come ammaccature, ricordiamo che esiste la possibilità di assicurarsi anche contro questo tipo di danni oltre che contro quelli funzionali. Per assicurazioni già stipulate consigliamo quindi di verificare la validità anche per danni “solamente” estetici.

Una delle domande più frequenti durante la ristrutturazione dei tetti è: È possibile posare una copertura PREFA sopra una copertura preesistente in lastre ondulate di amianto? Anche se da un punto di vista tecnico questo è possibile, come produttori di coperture in alluminio a basso impatto ambientale non ci sentiamo di consigliare questo tipo di intervento. Dal momento che la maggior parte delle coperture a lastre ondulate contiene fibre di amianto nocive per la salute, bisogna fare attenzione che queste fibre non vengano liberate nell'atmosfera. Questo può accadere durante la foratura e il taglio delle lastre, ma anche essere provocato dall'invecchiamento del materiale senza l'azione di altri influssi esterni. Una volta che le lastre ondulate sono state coperte con la copertura in alluminio, il processo di essiccazione e invecchiamento può fare liberamente il suo corso. Pertanto, per tutelare la salute e l'ambiente, raccomandiamo di prevenire questo tipo di pericolo e rimuovere il materiale di copertura contenente amianto.

A differenza del tetto non ventilato, il tetto ventilato presenta un piano di ventilazione tra il manto di copertura e la coibentazione.

Si definisce tetto non ventilato una copertura nella quale tra la sottostruttura del tetto e il manto di copertura non è presente nessuna ventilazione!

I prodotti per tetti PREFA sono utilizzati per tetti piatti inclinati (inclinazione del tetto da 3° a 25° circa) e tetti spioventi (a partire da circa 25°). Puoi scoprire quali prodotti possono essere utilizzati a partire da quale pendenza nella pagina con la panoramica dell'inclinazione del tetto.

I requisiti per la sottostruttura variano a seconda del prodotto PREFA.

Rispetto alle coperture in fibrocemento o realizzate con tegole tradizionali, le coperture PREFA presentano una differenza di rumorosità di soli 2 - 4 dBA, praticamente impercettibile dall'orecchio umano.

La distruzione del metallo per effetto di reazioni chimiche o elettrochimiche con l’ambiente circostante viene definita corrosione dei metalli. Il tipo più noto di corrosione è la ruggine del ferro.

I materiali in alluminio sono resistenti alla corrosione e alla ruggine!

A causa del crescente numero di utilizzatori di telefoni cellulari, le richieste di schermature contro la radiazione elettromagnetica sono in costante aumento. Poiché qualsiasi collegamento radio richiede un dispositivo di rice-trasmissione, cresce il numero di pali di trasmissione nelle zone abitate. I nostri prodotti (tetto e facciata) sono stati pertanto sottoposti ad un controllo relativo alla "schermatura elettromagnetica" dall'Università dell'Esercito Federale di Monaco - Dipartimento di Elettronica. La schermatura delle radiazioni elettromagnetiche dei nostri prodotti è stata eseguita in un campo di frequenze comprese tra 150 MHz e 10 GHz (telefoni cellulari 900 MHz e 1800 MHz, televisori 175-800 MHz) con polarizzazione orizzontale e verticale.

Si consiglia di installare le coperture in alluminio PREFA su una sottostruttura ventilata. Tra la copertura del tetto e lo strato di coibentazione si inserisce un piano di retroventilazione: questo favorisce l'evaporazione dell'umidità. 

Tetto e facciata sono parti dell’edificio particolarmente esposte alle condizioni atmosferiche. Sole e vento, pioggia e neve, ma anche umidità persistente (all'interno di boschi o in zone d'ombra) agiscono sull’involucro edilizio. Residui di sporco (ad esempio polvere, foglie, aghi, ecc.) possono alterare la funzionalità e l’aspetto della copertura, della facciata o del sistema di smaltimento acque (ad esempio ostruendolo). Pertanto si consiglia di controllare periodicamente i rivestimenti del tetto, della facciata e del sistema di smaltimento acque (grondaie e pluviali) in modo da poter individuare e rimuovere tempestivamente eventuali cambiamenti, danni ed impurità dal prodotto. Puoi trovare ulteriori informazioni su pulizia e cura qui.

Durante la lavorazione attenersi alle istruzioni di posa PREFA e alle norme tecniche e di sicurezza vigenti. Le istruzioni di posa contenenti informazioni dettagliate, listino prezzi e elenco degli accessori disponibili, schede tecniche, video di posa ecc. possono essere richieste gratuitamente agli indirizzi indicati di seguito. Installare i nasi paraneve in alluminio PREFA seguendo gli schemi di posa validi, a seconda della pendenza del tetto e del carico di neve. Fissare ogni naso paraneve con 2 chiodi.

Solare

Le soluzioni on-roof vengono montate su un tetto già esistente utilizzando una sottostruttura. I moduli solari in-roof, invece, sono una soluzione integrata nell’edificio, utilizzata soprattutto per le nuove costruzioni o per il rifacimento del tetto.

Riceverete un pacchetto completo da un'unico fornitore: 

  • Le tegole fotovoltaiche con montaggio (incl. cavo e spina)
  • Scatola di connessione del generatore
  • Cavi di stringa e di collegamento

Non incluso nelpacchetto dei servizi:

  • Richiesta del punto di misurazione POD
  • Consegna e installazione dell'inverter (compresa la linea principale DC) e test di delibera
  • Messa in funzione incl. protocollo da parte di un azienda specializzata adatta

Si prevede un tempo di consegna di 10-12 settimane dal momento dell' ordine. Inoltre, l'incertezza e la disponibilità attualmente limitata dei componenti elettrotecnici (ad esempio gli inverter) influenzano i tempi di consegna. Ci sforziamo di fornire tempi di consegna realistici. Per qualsiasi domanda, non esitate a contattare il nostro servizio clienti.

A seconda delle dimensioni e della posizione, un impianto fotovoltaico con sottostruttura PREFA costa circa 2.100–2.500 CHF/kWp.

Sì. Sono disponibili agevolazioni pubbliche sia per gli impianti fotovoltaici su tetto che per quelli integrati negli edifici. La tegola fotovoltaica PREFA è considerata un sistema integrato nel tetto secondo le linee guida di Pronovo e riceve quindi un’agevolazione maggiore rispetto a un sistema on-roof. Il seguente sito fornisce un’ottima panoramica delle opportunità di agevolazione in Svizzera: www.pronovo.ch

Un impianto fotovoltaico non richiede una manutenzione particolare e non è soggetto a cicli di ispezione come ad esempio, un impianto di riscaldamento. Data l'inclinazione minima del tetto di 17°, le tegole fotovoltaiche PREFA dovrebbero essere pulite sufficientemente  dalla pioggia. Quanto sopra, descrive il caso normale senza ulteriori eventi. Tuttavia, se si prevedono eventi imprevisti (ad esempio, lavori di costruzione nelle vicinanze, polline trasportata dal vento, ecc.

Di norma, non è richiesta alcuna licenza edilizia, ma solo l'obbligo di registrare i tetti solari. Esistono delle eccezioni se l'edificio si trova al di fuori della zona edificabile o se è un edificio sotto la Tutela Belle Arti.

Sì, un impianto fotovoltaico può essere installato in un secondo momento su un tetto PREFA già esistente. Nella maggior parte dei casi è possibile realizzare soluzioni on-roof con una sottostruttura adeguata. Questo è più difficile nelle soluzioni in-roof a causa della varietà dei sistemi.

In ogni caso, il rivestimento esistente deve essere smantellato. Un'installazione delle tegole fotovoltaiche successiva alla posa di un tetto non è possibile. A seconda della forma del tetto e delle circostanze, il lavoro può essere semplice o esteso. Il tetto smontato potrebbe essere utilizzato per altri scopi, come ad esempio per gli annessi (ad es. tettoia per auto, capanno per gli attrezzi, ecc.).

Sì, una tegola fotovoltaica posata sul tetto può essere rimossa e un' altra può essere installata da un partner di installazione PREFA, se necessario.

Un tetto solare adatto a tutte le costruzioni di tetti. I fattori più importanti sono la statica del tetto, il manto di copertura, l’orientamento e la pendenza del tetto. Per i tetti piani o a bassa pendenza, i moduli fotovoltaici possono essere portati nella posizione ideale utilizzando supporti triangolari.

PREFA offre i classici sistemi di montaggio solare (sottostrutture fotovoltaiche) per gli impianti fotovoltaici convenzionali e le nuove tegole fotovoltaiche per tetti PREFA con sistemi fotovoltaici integrati.

Il corretto dimensionamento di un impianto fotovoltaico è importante. Il consumo energetico in kWh è importante per pianificare un progetto ottimale. La superficie del tetto disponibile, la resa desiderata e le dimensioni o il numero di moduli giocano un ruolo importante. Per coprire il futuro aumento della domanda di elettricità (ad es. la mobilità elettrica), vale la pena di sfruttare il più possibile la superficie del tetto disponibile. L’eccedenza viene immessa nella rete o immagazzinata se si dispone di un sistema di accumulo dell’elettricità.

Vale la pena di ricoprire generosamente un tetto esistente con moduli fotovoltaici per prepararsi al futuro e utilizzare il tetto in modo più efficiente come centrale solare.

Tegola fotovoltaica piccola = 43 Wp/pz.
Tegola fotovoltaica grande = 100 Wp/pz.

Tegola fotovoltaica piccola = 6,84 m²/kWp
Tegola fotovoltaica grande = 5,88 m²/kWp

La tegola fotovoltaica PREFA pesa 12,6 kg/m² sia nel formato piccolo che in quello grande!

Rispetto alle tegole in argilla o alle tegole in cemento, la nostra tegola fotovoltaica PREFA è "un peso leggero", soprattutto perché i moduli solari sono già integrati nel tetto.
Le tegole in argilla pesano tra i 42 kg/m² e i 47 kg/m² senza sottostruttura e impianto fotovoltaico. Le tegole in calcestruzzo pesano tra 31 kg/m² e 52 kg/m² senza sottostruttura e impianto fotovoltaico.

Anche dopo 25 anni, le vostre tegole fotovoltaiche PREFA hanno una resa garantita pari all'80% della potenza iniziale. Ciò significa che si garantisce che la vostra tegola fotovoltaica "grande", installata nel 2022, con una potenza nominale di 100 Wp, produrrà ancora almeno 80 Wp nel 2047.

Diga

La Diga mobile PREFA inserita nel sistema di sponde in alluminio viene utilizzata come elemento di protezione di edifici e di aree esterne. È una barriera affidabile contro l’acqua e il fango anche in situazioni estreme: dal Danubio al Mare del Nord.

Raccomandiamo la consegna e l'installazione da parte di un esperto Diga PREFA. Questi sono formati e garantiscono un’installazione a regola d’arte.

La lunghezza è determinata secondo il calcolo statico e dipende dall’altezza della diga. L’altezza standard è di 200 cm: ciò corrisponde a dieci sponde di 200 mm ciascuna.

Il sistema richiede un substrato di installazione portante come cemento o mattoni e in certi casi dovrebbe essere controllato in anticipo da un ingegnere strutturale.

La Diga PREFA è stata testata e certificata dall’Europaverband Hochwasserschutz.

Sì, può essere fornita nei colori RAL standard.

In caso di emergenza, il peso ridotto dei profili in alluminio permette un montaggio facile e veloce, se necessario effettuato addirittura da una sola persona!

La protezione dalle inondazioni PREFA consiste in un totale di 10 componenti.