Ricerca sul sito web (dopo l'invio sarai indirizzato alla pagina dei risultati di ricerca)

UNA COPERTURA PREFA PUÒ FUNGERE DA PARAFULMINE?

La base di questo regolamento è la norma ÖVE/ÖNORM EN 62305-3, valida in Austria. Occorre pertanto tenere conto di norme e regolamenti specifici dei singoli Paesi.

Ai sensi della norma ÖVE/ÖNORM EN 62305-3, le coperture in metallo vengono considerate componenti naturali di un sistema parafulmine. I nastri di copertura PREFA (Prefalz e Falzonal) sono quindi consentiti come componenti naturali del dispositivo parafulmine e le parti più piccole PREFA (tegole, scandole, pannelli, scaglie a rombo) come dispositivi di captazione naturale del sistema parafulmine (installazione di un dispositivo parafulmine supplementare e collegamento a terra).

Attenzione: La normativa vigente prevede alcune eccezioni, ad esempio: edifici a rischio di esplosione (depositi di munizioni, mulini, ecc.), edifici frequentati da molte persone (scuole, asili, ecc.), impianti di trasmissione, centrali atomiche, musei ecc.

L’idoneità dei prodotti PREFA come componenti naturali del sistema parafulmine è pertanto da valutare a seconda dell’edificio e delle norme da rispettare.

È possibile ottenere informazioni sulla necessità e la modalità d’esecuzione del parafulmine su un edificio da un costruttore di impianti parafulmine o da un elettricista autorizzato, che dispone dei permessi sia per l'installazione che per il collaudo del dispositivo parafulmine prescritti dalla legge. È inoltre possibile informarsi presso il comune riguardo ulteriori eventuali normative locali.

COME SI FORMA UN FULMINE?

Durante un temporale, le gocce d'acqua che formano le nuvole si caricano elettrostaticamente. La carica elettrica che ne deriva si manifesta in natura sotto forma di fulmine (arco voltaico). La probabilità che il fulmine si abbatta su un edificio dipende da molteplici fattori. Tra questi rientrano la posizione, la potenza del fulmine, l’altezza e la superficie dell’edificio. Generalmente un edificio viene colpito da un fulmine quando si trova in luoghi esposti. Ad esempio, le parti sporgenti e più alte dell'edificio o angoli e bordi hanno più probabilità di essere colpite.

Il punto di impatto di un fulmine non dipende dal materiale di costruzione, ma dalla distanza di un edificio dal luogo di origine del fulmine. Pertanto le coperture in metallo non attirano i fulmini. I sistemi di rivestimento per tetti e facciate in alluminio PREFA possono dissipare in sicurezza le correnti dei fulmini in caso di caduta. Ne consegue che i prodotti PREFA contribuiscono in modo significativo alla sicurezza degli edifici.

IL SISTEMA PARAFULMINE ESTERNO E IL SUO COMPITO

Il sistema parafulmine esterno è costituito da tre dispositivi: parafulmine, dispositivo di captazione e dispositivo di messa a terra.

Il metodo della sfera rotolante è il più utilizzato nella progettazione dei parafulmini per rilevare i punti d'impatto privilegiati dei fulmini. Per proteggere gli elementi strutturali, in questi punti vengono installati dispositivi di captazione, che catturano il fulmine e lo conducono a terra. Se in un edificio sono presenti componenti o rivestimenti metallici (ad esempio tetti in lamiera o facciate), possono funzionare come componenti naturali del sistema parafulmine esterno in conformità alle norme vigenti. Ciò permette di ottenere un notevole potenziale di risparmio nell'installazione del sistema parafulmine.

GALLERIA RISTRUTTURAZIONI

EDIFICI PRIMA E DOPO LA RISTRUTTURAZIONE

Grazie alla leggerezza dei prodotti PREFA, gli interventi di ristrutturazione di tetti e facciate sono semplici, veloci e migliorano notevolmente l’aspetto della tua casa.

VAI ALLA GALLERIA RISTRUTTURAZIONI
Materiale informativo

ORDINA GRATUITAMENTE I CATALOGHI

Scegli e ordina gratuitamente il nostro materiale informativo.

ORDINA ORA
NAVIGA NELLA FOTOGALLERY

NAVIGA NELLA FOTOGALLERY

Sei alla ricerca di una soluzione per il tuo tetto o la tua facciata? Lasciati ispirare dalla nostra fotogallery.

VAI ALLA GALLERIA
Contatti