Ricerca sul sito web (dopo l'invio sarai indirizzato alla pagina dei risultati di ricerca)

CGV
CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA E FORNITURA DI PREFA SCHWEIZ VERTRIEBS AG

1. CAMPO DI APPLICAZIONE

Salvo diversa pattuizione nel caso specifico, le presenti Condizioni generali di vendita e fornitura formano parte integrante di tutti i rapporti commerciali che concludiamo nell’ambito della vendita dei prodotti da noi fabbricati e delle merci commerciali da noi trattate. Le condizioni di acquisto dei nostri clienti si applicano solo ove le riconosciamo espressamente per iscritto nel caso della specifica operazione commerciale. La mancata contraddizione non equivale in alcun modo ad un riconoscimento da parte nostra.

2. FORMA SCRITTA

2.1    Tutte le pattuizioni, le dichiarazioni, le consulenze ed eventuali accordi a titolo di correntezza commerciale, effettuati da noi o da nostri collaboratori, si intendono vincolanti per noi solo a fronte di nostra conferma scritta.

2.2    Le dichiarazioni a cui il cliente è tenuto in forza delle presenti Condizioni generali di vendita e fornitura, come ad esempio l’avviso di difetti e simili, devono essere fatte per iscritto a pena di nullità.

3. CONCLUSIONE DI CONTRATTI DI FORNITURA

3.1    Le nostre offerte prive dell’indicazione di un termine per l’accettazione non sono vincolanti. I contratti di fornitura divengono per noi giuridicamente vincolanti solo a fronte di una conferma d’ordine scritta, della consegna della merce o dell’invio della fattura.

3.2    La nostra conferma d’ordine stabilisce il contenuto specifico del contratto di fornitura (volume di fornitura, prezzi e altre disposizioni particolari) e si considera accettata dal cliente a meno che questi non vi si opponga entro tre giorni dalla notifica.

4. PREZZI

4.1    I prezzi da noi pubblicati o confermati si intendono ad esclusione di imballaggio, spese di trasporto e imposta sul valore aggiunto. Tutti i prezzi da noi indicati non sono vincolanti, ad eccezione di quelli riportati nella conferma d’ordine.

4.2    In caso di aumento straordinario dei prezzi delle materie prime successivamente alla pattuizione del prezzo in conformità alla conferma d’ordine, ci riserviamo il diritto di trasmettere tale aumento al cliente attraverso un corrispondente aumento del prezzo pattuito.

4.3    Le maggiori spese imputabili al cliente per modifiche successive dell’ordine saranno addebitate in aggiunta a consuntivo.

4.4    Ci riserviamo il diritto di applicare un supplemento per quantità minima.

5. CLAUSOLA DI GARANZIA DEL CAMBIO

5.1    Le forniture all’esportazione sono sempre fatturate in franchi svizzeri e devono essere pagate in tale valuta.

5.2    Ove si pattuisca espressamente un pagamento in valuta estera, la fatturazione è effettuata con l’esclusione di qualsiasi rischio di cambio a nostro carico. A tal fine si confrontano, per la valuta pattuita, il corso medio di borsa (SIX Swiss Exchange) del giorno di emissione della conferma d’ordine e il corso del giorno di accredito dell’importo fatturato. Se quest’ultimo corso è inferiore al primo, l’importo della fattura aumenta nella medesima proporzione e il cliente è tenuto al successivo pagamento della differenza nella valuta di fatturazione.

6. PAGAMENTO E MORA

6.1    L’importo fatturato deve essere pagato senza detrazioni entro il termine di otto giorni dalla data fattura. Scaduto tale termine, il cliente entra automaticamente in mora.

6.2    I pagamenti effettuati dal cliente saranno dapprima computati ad interessi e spese e quindi al credito più datato che vantiamo nei confronti del cliente.

6.3    Il cliente non ha il diritto di trattenere i pagamenti a cui è tenuto a seguito di difetti notificati o richieste di risarcimento danni né di compensarli con crediti in contropartita.

6.4    Ove nel singolo caso si accettino dai clienti cambiali o assegni scontabili, tali titoli saranno accreditati salvo buon fine al netto degli interessi e delle spese. Le spese applicate da banche estere sono a carico del cliente

6.5    In caso di mora o di difficoltà di pagamento del cliente di cui siamo venuti a conoscenza, ci riserviamo il diritto di esigere il pagamento immediato di tutti i crediti insoluti con contemporanea interruzione di ogni ulteriore fornitura, di recedere da tutti i contratti non ancora eseguiti e di effettuare le forniture ancora in sospeso solo a fronte di pagamento anticipato.

6.6    Stante la mora, il cliente è tenuto a pagare interessi moratori dell’8% a partire dalla data di scadenza, secondo quanto disposto dall’art. 104 CO. È tenuto inoltre al rimborso di tutte le spese di sollecito e di incasso.

7. OGGETTO DELLA FORNITURA

7.1    La qualità dell’oggetto della fornitura è definita dalla conferma d’ordine, dalle nostre descrizioni tecniche e dalle possibilità tecniche di produzione dei nostri stabilimenti.

7.2    Nel caso di articoli prodotti in serie, è consentita una tolleranza di peso, numero di pezzi ecc. fino a +10% rispetto ai dati specificati nella conferma d’ordine. Ai fini della fatturazione sono determinanti le quantità da noi calcolate (si tratta in genere di pesi e, in casi particolari, anche di numero di pezzi).

8. CONSEGNA E PASSAGGIO DEL RISCHIO

8.1    La consegna si intende effettuata nel momento in cui l’oggetto della fornitura viene messo a disposizione dei clienti per il ritiro presso il nostro stabilimento o altro punto vendita oppure nel momento in cui viene consegnato al vettore o trasportatore, anche laddove la spedizione avvenga a nostre spese.

8.2    Con la consegna ai sensi di quanto specificato al punto precedente il rischio relativo all’oggetto della fornitura passa in capo al cliente.

8.3    Qualora siamo tenuti ad effettuare la spedizione, a nostre spese o a spese del cliente, la scelta del mezzo di trasporto è a nostra discrezione.

8.4    In caso di consegna franca all’estero, eventuali diritti doganali e altri dazi all’importazione sono a carico del cliente.

9. TERMINI DI CONSEGNA

9.1    In difetto di specifico accordo, i termini di consegna si intendono approssimativi e non vincolanti.

9.2    Qualora i termini di consegna pattuiti vengano da noi superati in misura irragionevole, il cliente ha il diritto di risolvere il contratto dopo aver fissato un termine supplementare adeguato per l’adempimento. Se la scadenza del termine di consegna è imputabile al cliente o a motivi aziendali che non possiamo evitare nemmeno con l’ordinaria diligenza (in particolare scioperi, interruzioni del lavoro, carenza di materie prime, forza maggiore, ecc.), il cliente ha diritto alla risoluzione solo nel caso in cui il termine di consegna sia scaduto da due mesi e previa indicazione di un termine supplementare adeguato per l’adempimento.

9.3    Il cliente è tenuto alla chiamata immediata della merce indicata come pronta per la spedizione, pena il nostro diritto di immagazzinarla, a nostra discrezione, a spese e rischio del cliente e di addebitarla immediatamente.

10. RESO DELLA MERCE

10.1    Le merci che sono state da noi consegnate correttamente possono essere rese entro tre mesi solo previo accordo. Le produzioni fuori serie, i rivestimenti speciali e i pannelli compositi non possono essere resi. 

10.2    La merce può essere resa solo per unità di imballaggio intere e nel loro imballaggio originale. La merce resa deve inoltre essere in perfette condizioni di vendita.

10.3    Ci riserviamo il diritto di addebitare ai clienti una commissione forfettaria di reso pari a CHF 200 per ogni reso merce. Il reso di merci standard che non presentano danni è accettato solo a fronte di un ulteriore sconto di movimentazione pari al 20% del prezzo d’acquisto.  

11. RISERVA DI PROPRIETÀ

11.1    La merce da noi consegnata resta di nostra proprietà fino al pagamento di tutti i nostri crediti derivanti dalla fornitura (importo della fattura, interessi, spese e costi).

11.2    Il cliente è tenuto a custodire a sue spese la merce consegnata per la durata della riserva di proprietà. Questi risponde nei nostri confronti per furto, incendio, danni da acqua e altri rischi. È tenuto inoltre ad adottare tutte le misure necessarie per garantire che il nostro diritto di proprietà non venga né pregiudicato né si estingua.

11.3    Per la durata della riserva di proprietà, l’alienazione, la costituzione in pegno o altro trasferimento di proprietà dell’oggetto compravenduto sono consentiti solo con il nostro consenso.

11.4    Ove rivenda la merce soggetta a riserva di proprietà, il cliente cede a noi fin d’ora il credito derivante dalla rivendita per l’importo del nostro credito ancora insoluto, inclusi gli oneri accessori; egli è tenuto a rendere nota la presente cessione di credito nei suoi libri contabili e a comunicare la nostra pretesa al terzo acquirente.

11.5    Nel caso in cui l’esercizio della nostra riserva di proprietà determini il ritorno allo stato anteriore al contratto, si dovrà procedere come illustrato di seguito:
L’importo della fattura sarà maggiorato degli interessi, dei costi e delle spese per il recupero della merce soggetta a riserva di proprietà; l’importo così determinato sarà ridotto degli anticipi versati e del valore della merce recuperata, indicato al valore di rottame. Se da detta procedura risulta un saldo a credito del cliente, il credito deve essere pagato o compensato con altri crediti. Se, invece, risulta un obbligo di pagamento in capo al cliente, questi è tenuto alla rettifica del conto, laddove ci riserviamo il diritto di applicare interessi moratori ai sensi del punto 6.6.

12. GARANZIA

12.1    Sulle nostre forniture offriamo una garanzia per i difetti della cosa della durata di due anni dalla consegna secondo la clausola 8.1.

12.2    Il cliente è tenuto a esaminare immediatamente le consegne da lui ricevute per escludere eventuali difetti e ad avvisarci subito per iscritto dei difetti scoperti, pena la decadenza dal diritto alla garanzia.

12.3    La garanzia si estingue anticipatamente in caso di atti, immagazzinamento, modifiche o riparazioni improprie da parte del cliente o di terzi oppure se il cliente che abbia scoperto un difetto non adotta subito tutte le misure idonee a ridurre il danno e non ci dà la possibilità di rimuovere il difetto.

12.4    In caso di nostro obbligo di garanzia verso il cliente, è a nostra discrezione effettuare una riparazione oppure una consegna sostitutiva. Si esclude ogni più ampio diritto, in particolare il diritto all’azione redibitoria o estimatoria.

12.5    In difetto di diverso accordo, per i pezzi della produzione in serie è ammesso un tasso di errore consueto del 3% sul numero totale di pezzi.

13. RISARCIMENTO DEL DANNO

13.1    I diritti al risarcimento del danno derivanti da o in relazione al contratto di fornitura possono essere esercitati dal cliente nei nostri confronti, ma anche da noi nei confronti del cliente, solo se la parte contro la quale viene esercitato il diritto ha agito per negligenza grave o dolo. Questo vale in particolare anche in caso di ritardo nella consegna e di consegna difettosa.

13.2    I diritti al risarcimento del danno comprendono in ogni caso solo i costi sostenuti per la mera rimozione del danno, ma non i danni conseguenti e il lucro cessante. Si esclude qualsiasi responsabilità contrattuale o extracontrattuale per danni conseguenti diretti o indiretti.

14. DIRITTI DI PROTEZIONE

14.1    La tecnologia da noi sviluppata in fase di preparazione o esecuzione dell’ordine ai fini della produzione e realizzazione dei nostri prodotti è soggetta a tutela particolare, anche laddove non esistano diritti di protezione legali (brevetti, modelli, ecc.). È fatto divieto al cliente di utilizzare ai fini di una sua fabbricazione (eventualmente anche previo perfezionamento tecnico) o di divulgare in altro modo a terzi la tecnologia messa a sua disposizione attraverso la cessione di progetti, la consegna, la comunicazione del processo di produzione e simili.

14.2    Il cliente è illimitatamente responsabile di garantire che la fabbricazione del prodotto ordinato secondo le sue istruzioni non violi i diritti di terzi, ad es. brevetti, modelli e diritti simili. Questi è tenuto a darci piena manleva per quanto riguarda tutti i diritti esercitati a tal proposito.

15. UTENSILI

Gli utensili da noi fabbricati ai fini della realizzazione dei prodotti ordinati restano di nostra proprietà anche laddove il cliente paghi i costi dell’utensile.

16. LUOGO DI ADEMPIMENTO, FORO COMPETENTE E LEGGE APPLICABILE

16.1    Il luogo di adempimento è Thalwil, Zurigo (Svizzera).

16.2    Il foro competente esclusivo per tutte le controversie derivanti dal contratto o dalle condizioni di fornitura è Thalwil, Zurigo (Svizzera). È tuttavia a nostra discrezione esercitare i nostri diritti dinanzi a qualsiasi tribunale o autorità competente in Svizzera o all’estero.

16.3    Il rapporto giuridico è soggetto al diritto materiale svizzero, ad esclusione del diritto internazionale privato e della Convenzione delle Nazioni Unite sui contratti di compravendita internazionale di merci.

1 MB CGV PREFA SChweiz Vertriebs AG
Contatti